Blog

Wednesday, 20 July 2016 14:10

Gli 8 Siti Web più visitati in Italia

Rate this item
(0 votes)

Gli 8 siti web più cliccati in Italia sono sicuramente quelli amministrati da grosse multinazionali, tra queste ritroviamo:

  1. Google.it
  2. Facebook.com
  3. Youtube.com
  4. Amazon.it
  5. Yahoo.com
  6. Wikipedia.org
  7. Libero.it
  8. Ebay.it

 

Google, come ben sappiamo, è un motore di ricerca per Internet il cui dominio è stato registrato il 15 settembre 1997. Successivamente, il 4 settembre 1998, è stata fondata la società Google Inc., e oltre a catalogare e indicizzare le risorse del World Wide Web, Google Search si occupa anche di foto, newsgroup, notizie, mappe, email, shopping, traduzioni, video e programmi creati da Google Inc.

È il sito più visitato del mondo, e per tale motivo che diverse lingue hanno sviluppato nuovi verbi denominali a partire dal suo marchio, tra i quali l'inglese to google, il tedesco googelne l'italiano googlare, usato sia transitivamente sia intransitivamente. In determinate date il caratteristico logo cambia, anche in versione interattiva o animata, per celebrare particolari ricorrenze legate al giorno. Il logo in questo caso viene chiamato doodle.

 

Facebook è un servizio di rete sociale fondato il 4 febbraio 2004, posseduto e gestito dalla società Facebook Inc., basato su una piattaforma software scritta in vari linguaggi di programmazione. Il sito, fondato negli Stati Uniti da Mark Zuckerberg e dai suoi compagni di università Eduardo Saverin, Dustin Moskovitz e Chris Hughes, era originariamente stato progettato esclusivamente per gli studenti dell'Università di Harvard, ma fu presto aperto anche agli studenti di altre scuole della zona di Boston, della Ivy League e della Stanford University.

Da allora Facebook raggiunse un enorme successo risultando il secondo sito più visitato al mondo dopo Google, superando YouTube che ha detenuto per anni la seconda posizione. Questo social network ha cambiato profondamente molti aspetti legati alla socializzazione e all'interazione tra individui, sia sul piano privato che quello economico e commerciale.

È disponibile in oltre 70 lingue e ad aprile 2016 contava circa 1,65 miliardi di utenti attivi mensilmente classificandosi come primo servizio di rete sociale per numero di utenti attivi.

 

Youtube è una piattaforma web, fondata il 14 febbraio 2005, che consente nella condivisione e visualizzazione in rete di video. Gli utenti possono anche votare e commentare i video. Sul sito è possibile vedere il videoclip, trailer, video divertenti, notizie, slideshow e altro ancora.

Di proprietà di Google Inc. dal 10 ottobre 2006, è il terzo sito web più visitato al mondo, alle spalle di Google e Facebook. L'azienda ha sede a San Bruno, in California, ed utilizza i tag standard di HTML5 nelle nuove versioni dei browser (Adobe Flash Video in quelle più vecchie) per visualizzare una vasta gamma di video dai singoli utenti, anche se le società dei media (CBSBBCRaiVevo) ed altre organizzazioni offrono parte del loro materiale tramite il sito, come sottoscritto nel programma di partenariato di YouTube. Il partenariato permette agli utenti con un margine di utenza elevato di ottenere una ricompensa in denaro in cambio della sponsorizzazione.

 

Amazon è una delle più grandi aziende di commercio elettronico statunitense con sede a Seattle, nello stato di Washington, Stati Uniti d'America.

È stata tra le grandi imprese a vendere merci su Internet ed una delle aziende simbolo della bolla speculativa delle dot-com riguardante Internet alla fine degli anni novanta. Dopo che la bolla scoppiò Amazon affrontò un certo scetticismo nei confronti del suo modello di business, ma il 2003 fu l'anno in cui raggiunse per la prima volta un guadagno su base annua. Amazon possiede anche Alexa Internet, A9.com, Internet Movie Database (IMDb) e Twitch.tv.

Fondata con il nome di Cadabra.com da Jeff Bezos nel 1994 e lanciata nel 1995, Amazon iniziò come libreria online, ma presto allargò la gamma dei prodotti venduti a DVD, CD musicali, software, videogiochi, prodotti elettronici, abbigliamento, mobilia, cibo, giocattoli e altro ancora. Amazon ha creato poi altri siti in Canada, Regno Unito, Germania, Australia, Francia, Italia, Spagna, Cina, Brasile, Messico, Giappone e India e spedisce i suoi prodotti in tutto il mondo.

 

Yahoo! è una società fornitrice di servizi internet rivolta al mondobusinesseconsumer, fondata nel 1994 da David Filo e Jerry Yang, allora studenti presso la Stanford University. Conosciuta principalmente per la sua funzione di motore di ricerca, si compone anche di moltissimi altri servizi rivolti alla comunicazione (mail, messenger) e grazie a partnership si propone anche nel mercato dei media. La maggioranza dei suoi servizi sono offerti in 20 lingue e la sua struttura è localizzata per 25 nazioni.

 

Wikipedia è un'enciclopedia online a contenuto libero, collaborativa, multilingue e gratuita, nata nel 2001, sostenuta e ospitata dalla Wikimedia Foundation, un'organizzazione non a scopo di lucro statunitense.

Lanciata da Jimmy Wales e Larry Sanger il 15 gennaio 2001, inizialmente nell'edizione in lingua inglese, nei mesi successivi ha aggiunto edizioni in numerose altre lingue. Sanger ne suggerì il nome,una parola macedonia nata dall'unione della radice wiki al suffisso pedia (da enciclopedia).

Wikipedia, con più di 35 milioni di voci in oltre 280 lingue, è l'enciclopedia più grande mai scritta,è tra i dieci siti web più visitati al mondo e costituisce la maggiore e più consultata opera di riferimento generalista di Internet.

 

Libero è un portale italiano nato nel 1994 come Italia On Line, come sito di assistenza agli utenti nella navigazione Internet (al tempo, ancora a pagamento) e nella configurazione della posta elettronica.

Grazie alla collaborazione con Olivetti e l'università degli studi di Pisa, nel 1996 il sito aveva sviluppato Arianna, un servizio automatizzato di indicizzazione di pagine web con l'intento di diventare il primo motore di ricerca di contenuti in lingua italiana che viene successivamente inglobato in Libero. Il successo del progetto e l'estensione di nuovi servizi gratuiti quali quello di web mail gratuita e di altri contenuti porta libero.it ad essere acquistato dal gruppo Infostrada S.p.A. nel 1997.

Nel 2002 a seguito dell'acquisto del gruppo Infostrada da parte del gruppo telefonico Wind Telecomunicazioni prende vita Libero, il portale che riunisce i mondi di Italia On Line, Libero.it e Inwind.

Il 4 maggio 2011 è stata presentata l'uscita da Wind e la creazione di una nuova società denominata Libero S.r.l., che comprende anche l'Internet service provider ITNet, di proprietà della Weather Investments e del magnate egiziano Naguib Sawiris.

Nell'estate 2012 Libero srl annuncia l'acquisizione di Matrix S.p.A., società controllata al 100% dal Gruppo Telecom Italia e titolare del portale Virgilio.

 

Ebay è un sito di vendita e aste on-line fondato il 3 settembre 1995 da Pierre Omidyar, in Italia è arrivato nel 2001 rilevando il sito iBazar.

Si tratta di una piattaforma web (marketplace), di fatto molto simile ad un sito di e-commerce, che offre ai propri utenti la possibilità di vendere e comprare oggetti sia nuovi sia usati, in qualsiasi momento, da qualunque postazione Internet e con diverse modalità, incluse le vendite a prezzo fisso e a prezzo dinamico, comunemente definite come "aste online".

La vendita consiste principalmente nell'offerta di un bene o un servizio da parte di venditori professionali e non, gli acquirenti fanno offerte per aggiudicarsi la merce.

Per l'acquisto o vendita è obbligatoria l'iscrizione gratuita al sito. Qualunque acquirente può essere anche venditore dopo aver fatto una verifica con l'inserimento di un codice che eBay manda presso l'abitazione dello stesso oppure con il controllo dei dati di una carta di credito o di una carta prepagata.

Vengono applicate tariffe, interamente a carico dei venditori, sia per pubblicare un qualsiasi tipo di inserzione sia come commissioni sul valore finale dell'oggetto venduto. Gli ultimi rincari del 2010, che distinguono tra privati e venditori professionali, hanno portato aumenti delle tariffe d'inserzione sino all'11% di quanto venduto.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Ultime Notizie

Analisi del sito web NetBet Casinò

25-08-2016 Blog

Uno tra i più famosi casinò online italiani sul mercato è senza dubbio NetBet casino. Esso offre ai suoi utenti sicurezza e affidabilità offrendo sul proprio sito web una grande...

Come aumentare il tuo business attraverso l'uso di un sito web

18-07-2016 Blog

Ti sei mai chiesto come mai le altre aziende puntano molto sulla pubblicità su internet e sul loro personalizzato sito web? La risposta è semplicissima. Il sito web è il volto...

Come scegliere il sito web adatto a te

18-07-2016 Blog

Desideri avere un sito web adatto a ogni tua esigenza ma non sai quale scegliere? Ascoltami e vedrai che ti spiegherò le varie tipologie di sito web che esistono, in modo...

I social network all’interno del mondo web

18-07-2016 Blog

I social network hanno come attività principale quella di comunicare e questa funzione rappresenta per le aziende la possibilità di aprirsi un profilo aziendale su un social network con il solo obiettivo di aumentare le...

SEO

bydeluxe

Bydeluxe: La web agency adatta a soddisfare ogni tua richiesta. 

 

Contattaci

AByDeluxe.it

T+39.328.2297423